ARTICOLI

Dedico l`immagine di questa stupenda TIGRE carica di forza ed energia.. a tutti quei studenti i quali, nonostante il caldo torrido di questi mesi hanno continuato ad allenarsi con passione ed entusiasmo!

L’ORGOGLIO E IL CAMMINO DEL GUERRIERO.

Le Arti Marziali sono fisicamente per tutti ma spiritualmente per pochissimi. Quando un Maestro si accorge che un allievo non possiede i sentimenti corretti per sviluppare le nostre Discipline, deve avere la fermezza di allontanarlo. Grande è la nostra responsabilità sia nei confronti dell`individuo che della società e la responsabilità comporta anche il dover effettuare delle scelte a volte non facili ma necessarie.

Riuscire a tenere duro, in occasione di un allenamento molto intenso, ci serve per imparare a non mollare nella vita di tutti i giorni (infinitamente più faticosa e impegnativa). Il fatto poi, di provare a spingersi oltre qualche “piccolo” disguido fisico o mentale, forma il carattere e costituisce la differenza tra lo svolgere una semplice attività motoria e un`Arte Marziale, tra l’essere uno sportivo oppure un Samurai… in sostanza, tra l’essere un “pollo d’allevamento” o “un pollo ruspante!

STATI D`ANIMO E CONSIDERAZIONI PER UNA RICERCA MIGLIORE SULLA PROPRIA.. VIA!

Sono indomabile. So che non cambierò mai e nemmeno voglio!!!

Quando ti muovi, sii rapido come il vento, maestoso come la foresta, avido come il fuoco, incrollabile come la montagna!

Quando sei diventato Maestro in una cosa, diventa subito allievo in un`altra

Quando imparerai a scorgere la bellezza in ciò che è normale, nel momento in cui troverai qualcosa di bellissimo allora diventerà FANTASTICO. Uomo impara a gustare ogni tuo attimo perchè La Vita è BELLISSIMA!

Alleniamo duramente il corpo, per sconfiggere le debolezze della mente.
Alleniamo duramente la mente a ignorare le suppliche del corpo.

Piu’ suderete in allenamento, meno sanguinerete in battaglia.

Cento volte al giorno ricordo a me stesso che la mia vita interiore e esteriore sono basate sulle fatiche di altri uomini, vivi e deceduti, e che io devo fare il massimo sforzo per dare nella stessa misura in cui ho ricevuto.

Mi ostino a cercare del buono in tutto e per tutti ma sto imparando che non è affatto così…la gente finge benevolenza a suo uso e consumo per poi pugnalarti alle spalle.

Un Guerriero non può abbassare la testa, altrimenti perde di vista l’orizzonte dei suoi sogni.

Rispetta chi ti rispetta… DISTRUGGI CHI TI AFFRONTA!!!

Si racconta in Oriente di un grande Samurai leggendario che, trafitto dalle frecce, muore in piedi, reggendo ancora da morto, la sua arma e il suo vessillo. Un orgoglio, una determinazione e una forza tali che nemmeno la morte può umiliare.

Perdere la disciplina significa perdere la Via, e perdere la Via significa perdere tutto.